Header image alt text

Ehi Grillo

Famiglia monoparentale

 

Si definisce famiglia monoparentale quel nucleo costituito da un solo genitore ed i figli. Affrontare la genitorialità da soli è sempre più frequente nella società in cui viviamo. Oggi è facile incontrare famiglie con un solo genitore (si tratta dell’11,3% secondo le ultime rilevazioni dell’Istat).  Il genitore può ritrovarsi solo per varie ragioni, più spesso si tratta di una condizione che segue un divorzio, ma può accadere per una gravidanza extraconiugale o per un avvenimento imprevedibile come la morte di uno dei  genitori.   Di solito è la mamma a gestire la prole da sola, ma negli ultimi anni sta aumentando il numero di padri che allevano i figli da soli. Le famiglie monoparentali soffrono soprattutto dal punto di vista economico. Le famiglie di origine hanno un ruolo molto importante nell’offrire sostegno. Le responsabilità sono concentrate tutte su un’unica figura, sia quelle di ordine economico che quelle legate all’educazione e allo sviluppo del bambino.   Spesso i bambini che crescono all’interno di una famiglia monoparentale sono più maturi perché hanno un ruolo importante nelle decisioni della famiglia e si fanno carico di maggiori responsabilità. Tuttavia è importante non isolarsi dalla vita sociale, questo può accadere facilmente perchè si ha poco tempo da dedicare a se stessi, ma c’è il rischio di scaricare in famiglia tutta l’ansia e lo stress accumulati.   In Italia la legislazione tende ad uniformare le famiglie con un solo genitore ai nuclei familiari più grandi, ma questo tipo di famiglia andrebbe tutelato diversamente.